La scuola e l'informatica: le tecnologie

Una panoramica su mezzi e strumenti

di Armando Pagliara, 21/09/2017

La didattica (come già introdotto nel precedente articolo) è quella parte della pedagogia che ha per oggetto l'insegnamento e i relativi metodi. Proprio in virtù della vastità degli ambiti che questo termine abbraccia diventa complesso riuscire a definire cosa si possa intendere con il termine tecnologie didattiche.

Ci sono, di base, due scuole di pensiero per definire il termine tecnologie didattiche:
  • l'uso della tecnologia (cioè i mezzi) nella didattica
  • l'applicazione delle scienze del comportamento alla didattica.
La prima riguarda l'analisi e l'utilizzo degli strumenti tecnologici più appropriati per favorire l'apprendimento dei discenti, per cui è più coerente denominarle tecnologie per la didattica mentre la seconda riguarda la progettazione e la valutazione sistemica di "modelli di apprendimento", utilizzando le conoscenze derivate dalle teorie psicologiche, evolutive e comportamentali: quest'ultima è definita tecnologia didattica.

Le due definizioni sono in stretta correlazione: all'interno della seconda (nelle fasi di progettazione e realizzazione di un modello di apprendimento) si utilizzeranno le tecnologie della prima.
Ovviamente ciò che interessa a noi (nella rubrica informatica) sono i mezzi, quindi le tecnologie per la didattica.

L'insieme delle tecnologie per la didattica è costituito da tutti quegli strumenti (in genere hardware o software) che possono essere utilizzate per facilitare l'apprendimento degli studenti e l'insegnamento da parte dei professori. Alcune potrebbero essere state inizialmente inventate per altri fini... continua su MyInformando.it.