Honor 6X 32G: uno smartphone soprendente

Recensione personale dopo quasi un anno di utilizzo

di Armando Pagliara, 14/11/2017

Personalmente, credo che per poter recensire davvero un prodotto, non basta osservarne il funzionamento (e testarlo) per alcune ore (o giorni, o anche qualche settimana), ma bisogna capirne il comportamento a lungo termine, soprattutto per prodotti elettronici come oggi sono gli smartphone, soggetti ad un veloce deterioramento, deciso anche dal mercato del consumo elettronico.

Dopo averlo comprato ad inizio Gennaio del 2017 credo sia arrivato il momento di fare una recensione strettamente personale di questo smartphone, economico, ma incredibilmente funzionale: si tratta del modello Honor 6X, ex sottomarca Huawei, fino al 2014, oggi produttore specializzato nella fascia media del mercato degli smartphone (bisogna aggiungere che Honor sta creando, nel tempo, una forte idea di brand, con una linea di prodotti di rilievo e commercializzati a prezzi contenuti, tanto che ogni nuovo lancio di uno smartphone Honor viene ormai seguito con grande interesse).

Tralasciando il contenuto della confezione (auricolari standard, non in-ear per intenderci, caricabatterie composto da cavo microUsb+presa, etc.) e il design (semplice, senza pretese), credo che sia il caso di focalizzarsi sul funzionamento di questo "telefono" (sappiamo tutti che gli smartphone vengono ancora chiamati così dalla "popolazione comune"), tralasciando anche i dettagli tecnici per i più competenti, anche perché siamo sinceri: chi realmente sulla differenza tra i tipi di processori, display o memorie, considerando anche il fatto che, in genere, ogni persona ha bisogno di un prodotto che funzioni, a prescindere dalle differenze di potenza (che non sono neanche realmente percettibili)?

Con uno smartphone pagato 249 € (che oggi si trova tra i 180 e i 200, nei tre colori argento, grigio e oro) dual sim (in configurazione sim1+sim2 o sim+memoria sd) che, al momento, non cambierei con nessun altro al mondo, sono riuscito a gestire tutto, nel migliore stile "ufficio sempre in tasca", agganciato al fedele accoung Google, con un degrado di prestazioni e durata batteria pressoché nulle: dopo un anno il telefono non avrà perso più del 15% sulle performances e del 25% sulla durata della batteria, mentre con altri telefoni di marchi molto più conosciuti mi è capitato di dimezzare la durata della batteria e diminuire almeno del 35% le prestazioni.

La memoria interna da 32 Gb è espandibile fino a 128 tramite l'aggiunta di SD card. In alternativa il prodotto è venduto anche in versione 64 Gb, ma il prezzo aumenta di parecchio, passando dagli attuali 200 fino ai 315 (al momento la versione oro però costa solo 299).

La cosa più strabiliante è la fotocamera: con il sensore di profondità si riescono ad ottenere foto e immagini eccellenti (considerato il prezzo dello smartphone), da fare indivia a prodotti che costano il triplo.

Conclusioni: è lo smartphone con cui mi sono trovato meglio in assoluto e non lo cambierei con nessun altro.

Se volete acquistarlo, in versione 32 Gb, anche come regalo (di Natale?) seguite i link per le colorazioni argento, grigio e oro, oppure in versione 64 Gb in colorazione oro.

Enjoy it!